Chi siamo

Il Movimento internazionale della Croce Rossa sorge a Ginevra il 22 agosto 1864 con ratifica della Convenzione sul diritto dei feriti e malati in guerra da parte di 12 Nazioni. Ad essa si giunge grazie al movimento dell’opinione pubblica internazionale creatosi dopo la pubblicazione di “Souvenir de Solferino” libro scritto dal ginevrino Henry Dunant, testimone della battaglia di Solferino del 1859, in cui egli propone la creazione di una Società di soccorso in ogni Stato per assistere i feriti di guerra.

La Croce Rossa Italiana nasce per iniziativa del Comitato Medico Milanese due mesi prima della stipula della prima Convenzione di Ginevra: il 15 giugno 1864. Milano diviene quindi la città promotrice dello sviluppo dell’Associazione Italiana della Croce Rossa.

Oggi la Croce Rossa è diventata la più grande associazione Umanitaria del mondo, più di 120 milioni di volontari (160mila solo in Italia); 180 Società Nazionali soccorrono e assistono le persone ferite e bisognose durante guerre, calamità ed emergenze sanitarie e sociali.

Umanità

siamo al servizio della gente, non dei sistemi

Neutralità

prendiamo spesso delle iniziative, ma ci asteniamo da qualsiasi presa di posizione

Imparzialità

soccorriamo la vittima, ma anche l’aggressore

Indipendenza

rispondiamo alla sofferenza, ma non ci pieghiamo a nessuna forma di potere

Volontariato

lavoriamo senza tregua, ma mai per profitto

Unità

abbiamo numerosi talenti, ma un unico ideale

Universalità

rispettiamo le Nazioni, ma la nostra azione non conosce frontiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

immagine
twitter_2_